Ciottoli colorati trovati sulla strada

l'Ariosa bed and breakfast

L'Ariosa è la nostra Casa in un luogo che abbiamo scelto e voluto per poterci abitare finalmente tranquilli dopo aver vissuto e lavorato per molti anni in un albergo sul Lago di Garda.
L'abbiamo chiamata l'Ariosa che é il nome del ballo che chiude
il carnevale di Bagolino, un grande girotondo dove tutti i Ballerini si salutano dopo la festa.
Il B&B si trova in una zona molto tranquilla a 700 metri s.l.m, sulle colline che fanno corona al
Lago d'Idro in Valle Sabbia, nelle Prealpi lombarde ai bordi del Parco Alto Garda e quello dell'Adamello-Brenta.
L’ambiente e la natura che ci circonda sono la nostra maggiore ricchezza. Ci siamo attrezzati istallando pannelli solari per il riscaldamento dell’acqua calda, fotovoltaici per l'energia elettrica, la geotermia per il riscaldamento e un impianto di fitodepurazione per i nostri rifiuti.

Valore

Considero valore ogni forma di vita, la neve, la fragola, la mosca.
Considero valore il regno minerale, l'assemblea delle stelle...
continua a leggere

Indifferenti

Odio gli indifferenti. Credo come Federico Hebbel che "vivere vuol dire essere partigiani.
Non possono esistere i solamente uomini, gli estranei alla città. Chi vive veramente non può non essere cittadino, e parteggiare. Indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti. L'indifferenza è il peso morto della storia. E' la palla di piombo per il novatore, è la materia inerte in cui affogano spesso gli entusiasmi più splendenti.....
continua a leggere

Nessuno vuole morire

Nessuno vuole morire. Neanche chi vuole andare in paradiso vuole morire per arrivarci. E nonostante tutto, la morte è la destinazione che condividiamo. Nessuno vi è mai sfuggito. E così dovrebbe essere perchè la Morte è probabilmente l'unica, migliore invenzione della Vita. E' l'agente di cambiamento della Vita...
continua a leggere

Grazie Montagna

Grazie montagna per avermi dato lezioni di vita,
perché faticando ho imparato a gustare il riposo,
perché sudando ho imparato ad apprezzare un sorso d’acqua fresca...
continua a leggere

Lentamente muore

Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce...
continua a leggere

Aspettala

Con la coppa incastonata d’azzurro
aspettala
vicino alla fontana della sera e ai fiori di caprifoglio,
aspettala...

continua a leggere

Venerdì sera

Quelli che sono morti non se ne sono mai andati
sono nell’ombra che si rischiara e nell’ombra che si ispessisce
I morti non sono sotto la terra sono nell’albero che stormisce,
sono nel bosco che geme, sono nella dimora, sono nella folla
Ascolta più spesso la voce del fuoco,
odi la voce dell’acqua ascolta nel vento del cespuglio i singhiozzi è il soffio degli antenati.
I morti non sono sotto la terra, sono nel seno della donna.
Sono nel bimbo che vagisce sono nel fuoco che si spegne